martedì 6 dicembre 2011

A cake a week... tripudio godereccio di amaretti

Vorrei dedicare questo post ad una mia affezionata follower che rimane sempre nell'ombra.
Credo non abbia un account quindi non commenta mai ma so che mi segue giornalmente e mi dicono apprezzi molto la svolta culinaria che ha preso il mio blog (^____^)

Cara Michela V., sorella di Polda, leggi e prova questa torta col tuo stupendo ed invidiatissimo (da me) robot Artisan di Kitchen Aid.

Ho avuto il privilegio di assaggiare questa torta la scorsa primavera ad un pic nic, fatta da una mia vicina di casa bravissima, e me ne sono innamorata, l'ho trovata eccezionale, di quelle che dopo la prima fetta vorresti mangiartene metà per sentirti in pace con te stessa.
E' una specie di crostata con crema all'amaretto.
Ecco, finalmente dopo mesi mi sono decisa e mi sono ci sono cimentata.

Gli ingredienti sono:

PER LA PASTA FROLLA

200 gr. di farina
100 gr. di burro
80 gr. di zucchero
1 bicchierino di Amaretto di Saronno
1 bustina di lievito
1 uovo

PER LA CREMA

200 gr. di amaretti
200 gr. di ricotta
100 gr. di zucchero
1 uovo

Sbattete l'uovo con lo zucchero fino ad ottenere una consistenza cremosa, poi aggiungete il burro fuso, il liquore e la farina con il lievito setacciati.
Impastate il tutto fino ad ottenere una pasta morbida e liscia, quindi lasciate riposare in frigo per circa mezz'ora.
Nel frattempo preparate la crema in questo modo: sbattete l'uovo con lo zucchero, aggiungete la ricotta ed infine gli amaretti sbriciolati e mescolate fino ad ottenere una bella crema.
A questo punto prendete tre quarti dell'impasto e stendetelo, mettetelo in una tortiera per crostate tenendo i bordi alti e riempite con la crema.
Stendete anche la pasta rimanente cercando di darle una forma circolare e mettetela sopra ricoprendo la crema.
Cercate di sigillare i bordi, poi mettete in forno caldo a 180 gradi per circa 40 minuti.

Ecco questo è il risultato.








E' venuta davvero divina, ottima, mia mamma che non elargisce compliementi a vanvera, specie alla mia cucina, l'ha definita "strepitosa" quindi... fidatevi.


P.S. c'è stato un incremento delle tisane nella mia dispensa, grazie al supermercato Il Gigante, devo proprio citarlo, visto che negli altri non si trovavano...



Buona degustazione!

8 commenti:

Les créations de Cry ha detto...

che meraviglia , io adoro gli amaretti . grazie per la ricetta. le tisane sono ottime . ciao cry68

ziapolly ha detto...

Cara mia questa ricetta mi sa che la farò prima di presto. E questo è il periodo giusto per mangiare i dolci e questa torta secondo me può essere messa anche nella tavola di Natale o della vigiglia. Boooooona! Un bacio Paola

Susy ha detto...

Gnam gnam, Simona ho già l'acquolina!!
Devo proprio farla, dev'essere buonissima, grazie
Un abbraccio
Susy x

Lia ha detto...

Chi è il fortunello che s'è pappato la fettona che manca? Al solito Milu? :)
Mmmm, adoro gli amaretti e, già dalla semplice lettura della ricetta, ho idea che anche questo sia un dolce strepitoso!
E quante tisane calde e speziate... Di queste ignoravo proprio l'esistenza... Mi sa che dovrò "sacrificarmi" per amore della conoscenza! ;)

Porcelain Winter ha detto...

Che aspetto invitante questa torta,
e poi...adoro gli amaretti!

Quanto alle tisane,
devo assolutamente trovare un supermercato fornitissimo. Per ora tra quelle da te illustrate ho soltanto quella al garofano e cannella!

Un bacio :*

Martina ha detto...

Cara Simona regina delle torte, che meraviglie fai in cucina! Per ora non posso che invidiare quella sfilza di tisane perchè nei vari supermercati della mia zona non ve n'è l'ombra!

caffèlatte ha detto...

Simona , caspita che torta guduriosa , adoro il gusto degli amaretti !
Finalmente Simo , quelle sono le stesse tisane che soo posizionate nella mia dispensa in cucina , sono deliziose non è vero ??

Io ne bevo molte tazze la giorno , a casa in ufficio e anche la sera !
Divine ...

un bacione cara ,

http://memyselfandanautumnday.blogspot.com

Simona ha detto...

CRY grazie, ti piacerà di sicuro allora.
PAOLA ahaha! E quando sarebbe il periodo sbagliato per mangiare i dolci? Scherzo! E' un'alternativa ai dolci natalizi che sinceramente detesto cortesemente.
SUSY garantito, vedrai!
LIA ehm... mi avvalgo della facoltà di non rispondere... diciamo che una fetta non bastava a carpirne le caratteristiche organolettiche... Guarda in compenso per la serie "mai più senza" io non posso più stare senza "Accanto al camino"!
SILVIA quella che hai tu è la mia preferita, 1001 notte non è male mentre Magic Emotion sa troppo di arancio ma sono buone ugualmente
MARTINA grazie mille, ma nemmeno tu te la cavi male! Strano che non ci siano, è un peccato.
CAFFELATTE siii, non ti fischiavano le orecchie sabato? Quando le ho trovate ti ho pensata!
Una diversa per sera, per non parlare di tutte quelle che avevo già, mamma mia! Quando farà più freddo mi porterò il thermos al lavoro

Grazie a tutte e un abbraccio.